POSTE ITALIANE 43^ emissione del 11 Settembre 2019 di un francobollo celebrativo dell’Associazione Italiana Editori, nel 150° anniversario della costituzione.

POSTE ITALIANE 43^ emissione del 11 Settembre 2019 di un francobollo celebrativo dell’Associazione Italiana Editori, nel 150° anniversario della costituzione.

Il Ministero dello Sviluppo ha emesso l’11 settembre 2019 un francobollo celebrativo dell’Associazione Italiana Editori, nel 150° anniversario della costituzione, relativo al valore della tariffa B, corrispondente ad €1.10.

  • data / date 11 settembre 2019
  • dentellatura / serration 11
  • stampa / printing fustellatura/rotocalco
  • tipo di carta / paper type bianca patinata neutra
  • stampato / printed I.P.Z.S. Roma
  • tiratura / edition 800.000
  • fogli / sheet 45
  • dimensioni / dimension 40 x 30 mm
  • costo / price B = € 1,10
  • bozzettista/ designer a cura di A.I.E. e I.P.Z.S.
  • num. catalogo MI 4140 YT 3901

L’Associazione Italiana Editori (AIE) è l’associazione di categoria degli editori italiani e stranieri operanti in Italia o che pubblicano in lingua italiana libri, riviste e prodotti di editoria digitale.

Storia

Nata nel 1869 come associazione di categoria del settore librario con il nome di Ali, nel 1871 si è trasformata in ATLI – Associazione Tipografico Libraria Italiana, riunendo editori, librai e tipografi. Tra i fondatori, risultano figure storiche dell’editoria come Bocca, Barbera, Loescher, Pomba, Le Monnier, Treves, appartenenti alle tre capitali dell’editoria del tempo: Torino, Firenze, Milano. 

Nel 1896, l’Associazione ha partecipato al primo Congresso Internazionale degli Editori, organizzato a Parigi dal Cercle de la librairie: questo ha segnato l’inizio di un’attività e di una presenza internazionale continuata sino ad oggi. All’inizio del secolo gli editori musicali hanno costituito una sezione autonoma; pochi anni più tardi si sono distaccati dall’associazione unitaria gli industriali grafici. Nel 1921 l’ATLI si è così trasformata in AELI – Associazione Editoriale Libraria Italiana, sciolta poi nel 1929 dopo la costituzione della Federazione Nazionale Fascista Italiana Editori. 

L’AIE si costituisce con il nome attuale nel 1946, raccogliendo quel filo di continuità con il passato pre-regime che ne fa oggi la più antica associazione di categoria italiana. Nello stesso anno l’AIE, in qualità di rappresentante dell’industria editoriale italiana, è stata tra le associazioni impegnate nella ricostituzione di Confindustria, di cui fa ancora parte e di cui nel 1910 è stata tra i soci fondatori.

Organizzazione

Gli editori aderenti all’AIE coprono il 90% del mercato librario italiano e sono strutturati in quattro diversi gruppi tematici:

  • editoria di varia
  • piccoli editori
  • educativo
  • accademico professionale

Se sei interessato all’acquisto del francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 1,50. Inviami una richiesta alla email: [email protected]

The Italian Publishers Association (IEA) is the trade association of Italian and foreign publishers operating in Italy or who publish books, magazines and digital publishing products in Italian.
History
Founded in 1869 as a trade association in the book sector with the name of Ali, in 1871 it became ATLI – Associazione Tipografico Libraria Italiana, bringing together publishers, booksellers and printers. Among the founders, there are historical figures of publishing such as Bocca, Barbera, Loescher, Pomba, Le Monnier, Treves, belonging to the three capitals of publishing at the time: Turin, Florence, Milan.

In 1896, the Association participated in the first International Congress of Publishers, organized in Paris by the Cercle de la librairie: this marked the beginning of an activity and an international presence continued to this day. At the beginning of the century, music publishers formed an independent section; a few years later graphic designers left the unitary association. In 1921 ATLI was thus transformed into AELI – Italian Editorial Library Association, later dissolved in 1929 after the establishment of the National Federation of Italian Fascist Publishers.

The IEA was established under its present name in 1946, collecting that thread of continuity with the pre-regime past that makes it today the oldest Italian trade association. In the same year, the IEA, as a representative of the Italian publishing industry, was among the associations involved in the re-establishment of Confindustria, of which it is still part and which in 1910 was one of the founding members.
Organization
Publishers participating in the IEA cover 90% of the Italian book market and are structured in four different thematic groups:
• various publishing
• small publishers
• educational
• professional academic

If you are interested in buying the stamp you can buy it for € 1.50. Send me a request to the email: [email protected]

 

Ti potrebbe interessare anche...