M.I.S.E. 33^ EMISSIONE DI un francobollo ordinario dedicato alla filarmonica laudamo di messina, nel centenario della fondazione

Il Ministero dello Sviluppo Economico, emette il 21 giugno un francobollo ordinario, distribuito dalle Poste Italiane, appartenete alla serie tematica “il patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato al centenario della fondazione della Filarmonica Laudamo di Messina, con valore della tariffa B, corrispondente ad €1.10.

  • data: 21 giugno 2021
  • dentellatura: 11
  • stampa: rotocalcografia
  • tipo di cartacarta bianca, patinata gommata, autoadesiva, non fluorescente
  • colori: tre
  • stampato: I.P.Z.S. Roma
  • tiratura: 300.000
  • francobollo dimensioni: 40 x 30 mm
  • valoreB = €1.10
  • bozzettistaFabio Abbati
  • num. catalogo francobolloMichel______ YT _______ UNIF ________
  • Il francobollo: La vignetta raffigura, in grafica stilizzata, la “Sala Laudamo”, annessa al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, su cui si evidenziano le silhouettes di un direttore d’orchestra nell’atto di dirigere e una serie di strumenti musicali; in alto a sinistra, è riprodotto un particolare tratto dal logo della Filarmonica Laudamo di Messina, la lettera “L” corredata di un fregio. Completano il francobollo la leggenda “Filarmonica Laudamo di Messina dal 1921”, la scritta “Italia” e l’indicazione tariffaria “B”.

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 1.50 inviandomi una richiesta alla mia email: [email protected]

Fondata nel 1921, la Filarmonica Laudamo è la più antica società di concerti siciliana, e la settima sorta in Italia.
Caratterizzatasi subito per l’alta qualità della sua programmazione artistica, già nel 1930 è stata gratificata col Premio d’Incoraggiamento della prestigiosa Reale Accademia d’Italia: un sostegno finanziario confermato annualmente negli Anni ’30 e ‘40.
Nel 1934 ha avuto assegnata dall’Amministrazione Comunale la piccola sala per i concerti annessa al Teatro Vittorio Emanuele, che da allora ha assunto l’intitolazione di “Sala Laudamo”.


Nel 1938 ha istituito la Scuola di Musica “A. Laudamo”, poi trasformata in Liceo Musicale Pareggiato ed oggi Conservatorio di Musica “A. Corelli” (Istituto di Alta Cultura).
Negli Anni ’40 ha allestito stagioni liriche, sopperendo all’inattività del Teatro Vittorio Emanuele chiuso dopo il sisma del 1908 (e riaperto nel 1985).
Fino al 1948 è stata l’unica società di concerti attiva non solo a Messina ma in tutta la Sicilia Orientale, e le sue stagioni musicali hanno ospitato tutti i più grandi nomi del concertismo internazionale.
Nel secondo dopoguerra la programmazione, in precedenza quasi esclusivamente cameristica, si è aperta al repertorio sinfonico, alla danza, al teatro musicale, conquistando così nuove fasce di pubblico.
Nel 1970 ha istituito nella propria sede la “Biblioteca di Musica della Filarmonica Laudamo”: una biblioteca specialistica che oggi ha un patrimonio di migliaia di volumi, repertori e periodici italiani e stranieri, spartiti, partiture, manoscritti, LP, CD, audio e video-cassette, DVD.
La biblioteca, completamente informatizzata, dal 1985 è aperta al pubblico ed ha una larga utenza di studenti, musicisti e musicofili.
Nel 1985 La Filarmonica Laudamo è stata riconosciuta ai sensi della L.R. 44/1985 “associazione di interesse regionale”, per le 30 manifestazioni concertistiche annue “di alto livello artistico” organizzate.
Nel 1993 è divenuta “Ente Morale”.
Nello stesso anno ha pubblicato un volume ricco di importanti contributi musicologici e materiali iconografici (1921-1991. La Filarmonica Laudamo di Messina), ripercorrendo il proprio itinerario artistico che è anche esemplare della crescita culturale e artistica di una comunità civile.
Nel 2001 ha celebrato gli ottanta anni dalla fondazione con una mostra fotografica ed una nuova pubblicazione, anch’essa frutto di originali ricerche musicologiche.
Giunta oggi alla sua 85ª stagione ed al 1745° concerto organizzato, la Filarmonica Laudamo è divenuta un punto di riferimento della vita musicale non solo siciliana.

La sua attività si esplica nei seguenti settori:

  • stagioni concertistiche con 30 manifestazioni in abbonamento, prestigiose presenze del concertismo internazionale (complessi sinfonici e sinfonico-corali, compagnie di danza, cori polifonici, formazioni cameristiche, solisti) ed un repertorio che spazia dalla musica antica a quella contemporanea;
  • concerti in decentramento nella provincia, ad ingresso libero;
  • concerti per le scuole ad ingresso libero;
  • attività di propedeutica musicale;
  • rassegne di musica contemporanea;
  • committenza di nuove opere;
  • convegni, conferenze e mostre;
  • iniziative editoriali;
  • produzioni discografiche;
  • progetti musicali in collaborazione con l’Università degli Studi di Messina, con il Conservatorio di Musica “A. Corelli” di  Messina, con l’Associazione Culturale Italo-Tedesca, e con altre importanti istituzioni culturali.

La Filarmonica Laudamo aderisce al CIDIM, AIAM, USAC, CIMS, agisce in una sede di proprietà dove hanno sede anche l’Archivio sonoro e la Biblioteca. (notizie estrapolate dal sito dedicato)