POSTE VATICANE 4^ EMISSIONE DEL 22 febbraio 2022, di n.1 francobollo per celebrare i 1900 anni del Martirio di San Marziano, primo vescovo di Tortona

Il Vaticano celebra i 1900 anni del Martirio di San Marziano, primo vescovo di Tortona, che subì il martirio nel 122 durante la persecuzione dell’imperatore Adriano. Secondo la tradizione, la figura di San Marziano si ricollega da una parte ai discepoli diretti di Gesù, dall’altra ai primissimi evangelizzatori della valle del Po. Egli, di famiglia pagana, sarebbe stato infatti convertito dallo Apostolo San Barnaba, compagno di San Paolo nelle peregrinazioni missionarie. Sarebbe stato confermato poi nella fede cristiana da San Siro, il celebre primo Vescovo di Pavia, e uno dei più attivi seminatori della verità nelle terre dell’Italia settentrionale. Nel 1875 il barone Guidobono Cavalchini Garofoli, sul luogo del martirio di Marziano, fece edificare una nuova cappella in occasione dei festeggiamenti dei 1800 anni dall’inizio dell’episcopato del santo martire. Il francobollo ritrae una porzione di vetrata policroma raffigurante la decapitazione del santo, collocata nell’abside del Santuario di Nostra Signora della Guardia di Tortona, fatto costruire da San Luigi Orione, tra il 1926 e il 1931.

  • data: 22 febbraio 2022
  • valore facciale: €1,10
  • stamperia: Printex (Malta)
  • Stampa: Offset 4 colori
  • formato francobollo : 30,5 x 41 mm
  • dentellatura: 13,77 x 13,66 mm
  • formato foglio: 177 x 106 mm
  • foglio da: 10 francobolli
  • tiratura: 40.000 serie complete
  • num. catalogoMichel______ YT _______ UNIF _______

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 1,80, basta inviare una richiesta alla mia email:  [email protected]

San Marziano di Tortona, o Marciano (I secolo – II secolo), è indicato dalla tradizione come protovescovo di Tortona, in provincia di Alessandria, ed è venerato dalla Chiesa cattolica come santo, martire e patrono di Tortona. La sua ricorrenza è il 6 marzo.

immagine del Santo

Biografia

Di famiglia pagana, secondo la tradizione, sarebbe stato convertito da san Barnaba, compagno di san Paolo e confermato poi nella fede da san Siro che a quel tempo era vescovo di Pavia.

Vescovo di Tortona, dopo 45 anni alla guida della diocesi, sarebbe stato martirizzato sotto l’imperatore Adriano presumibilmente tra il 117 e il 138.

Secondo alcuni documenti dell’VIII secolo, non risulterebbe vescovo.

Fu Valafrido Strabone che, in occasione della costruzione di una chiesa in onore del santo, lo indicò come primo vescovo della comunità derthonese e martire.

In un documento del X secolo viene indicato invece come vescovo di Ravenna, martire e sepolto a Tortona.

Le reliquie

Le reliquie, secondo la tradizione, furono ritrovate sulla riva sinistra dello Scrivia dal vescovo sant’Innocenzo (suo successore del IV secolo) ed ora sono conservate presso la cattedrale di Tortona.

Anche a Genola, in provincia di Cuneo, il santo è venerato come patrono della città, un osso di un indice di Marziano è lì conservato dalla fine del XVII secolo.

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 1,80, basta inviare una richiesta alla mia email:  [email protected]

Ti potrebbe interessare anche...