POSTE VATICANE 3^ EMISSIONE DEL 22 febbraio 2022, di n.1 francobollo dedicato a Giovanni Battista De Rossi, nel II° centenario della nascita.

Il 23 febbraio 2022 cadrà il secondo centenario della nascita di Giovanni Battista de Rossi (1822-1894), unanimemente ritenuto uno dei “padri fondatori” della scienza dell’archeologia cristiana. Fu Scriptor e poi responsabile della Biblioteca Apostolica Vaticana, primo segretario della Commissione di Archeologia Sacra, istituita da Pio IX nel 1852. Fondatore e direttore della prima rivista specialistica del settore, il Bullettino di Archeologia Cristiana, iniziò la pubblicazione dell’edizione critica di tutte le iscrizioni cristiane di Roma (anteriori al VII secolo) e fu autore di vari contributi scientifici e di importanti volumi della Roma sotterranea cristiana, uno studio approfondito sulle principali catacombe romane, elaborato in seguito alle importanti scoperte da lui stesso realizzate. Il Vaticano vuole celebrare quest’importante anniversario con un francobollo commemorativo dal porto di € 2,50, realizzato da Stefano Morri, in cui la figura di Giovanni Battista de Rossi è riprodotta in primo piano sullo sfondo dello scavo dell’Ipogeo detto dei Flavi a Domitilla.

  • data: 22 febbraio 2022
  • valore facciale: €2.50
  • stamperia: Printex (Malta)
  • Stampa: Offset 4 colori
  • formato francobollo : 41 x 30,5 mm
  • dentellatura: 13,66 x 13,77 mm
  • formato foglio: 100 x 170 mm
  • foglio da: 10 francobolli
  • tiratura: 46.000 serie complete
  • num. catalogoMichel_2052_ YT _1899_ UNIF _1914_

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 3,50, basta inviare una richiesta alla mia email:  [email protected]

Giovanni Battista De Rossi (Roma, 23 febbraio 1822 – Castel Gandolfo, 20 settembre 1894) è stato un archeologo italiano.

Giovanni Battista De Rossi

Biografia

Laureato in giurisprudenza, de Rossi era appassionato fin da giovanissimo di archeologia. Negli anni del ginnasio si era iniziato sotto la guida del padre Giampietro Secchi allo studio dell’epigrafia greca e dal 1842 in compagnia del padre Giuseppe Marchi aveva cominciato a visitare le catacombe romane. Nel 1850 riuscì a scoprire le catacombe di San Callisto, presso la via Appia Antica, insieme con Alexandre Panon de Richemont. Responsabile della costituzione del “Museo cristiano lateranense”, oggi parte dei Musei Vaticani, nel 1854 collaborò con Wilhelm Henzen e Theodor Mommsen alla compilazione del Corpus Inscriptionum Latinarum.

Nel 1861 iniziò la pubblicazione delle Inscriptiones christianae urbis Romae septimo saeculo antiquiores (“Iscrizioni cristiane della città di Roma anteriori al settimo secolo”), nel 1863 fondò il periodico Bullettino di archeologia cristiana e nel 1864 fu pubblicato il primo volume della sua Roma sotterranea cristiana. Fu direttore del Museo cristiano vaticano e presidente della Pontificia Accademia Romana di Archeologia.

Logo della ricorrenza

Iniziò lo studio delle iscrizioni cristiane di Roma fissando nuovi criterî paleografici e cronologici. Collaborò anche al Corpus Inscriptionum Latinarum. Esplorò le catacombe romane, chiarendone la topografia e la storia, diresse gli scavi di quelle di Callisto, scoprendo le tombe dei papi e di Cecilia, scavò il sepolcro di Nereo e Achilleo e di Petronilla nell’ipogeo dei Flavî sull’Ardeatina, quello di Gennaro, di Felicissimo e Agapito nel cimitero di Pretestato, di Ippolito nell’Agro Verano, degli Acilî Glabrioni e di antichi martiri nel cimitero di Priscilla sulla Salaria. Illustrò pitture, mosaici e iscrizioni in numerosi lavori e concepì il piano dell’opera Roma sotterranea che doveva descrivere tutti i cimiteri cristiani e di cui curò tre volumi (1864-1877); da ricordare anche i due volumi delle Inscriptiones Christianae Urbis Romae (1861-1888) e il Bullettino di archeologia cristiana da lui fondato (1863) e condotto innanzi, da solo, per un trentennio. Ordinò anche il Museo cristiano lateranense (dal 1970 trasferito nel complesso dei Musei vaticani).

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 3,50, basta inviare una richiesta alla mia email:  [email protected]

Ti potrebbe interessare anche...