POSTE VATICANE 20^ EMISSIONE del 16 novembre 2022 di un francobollo dedicato al 150° anniversario della nascita del beato Paolo Manna

POSTE VATICANE 20^ EMISSIONE del 16 novembre 2022 di un francobollo dedicato al 150° anniversario della nascita del beato Paolo Manna, dal valore di €1.20

150° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI PADRE PAOLO MANNA

L’emissione di un francobollo commemorativo di Padre Paolo Manna, di cui ricorre quest’anno il 150° anniversario della nascita, vuole essere sia un segno di gratitudine per l’opera svolta dai confratelli del Pontificio Istituto Missioni Estere dislocati in tutto il mondo, sia un incoraggiamento per tutti gli uomini di buona volontà a perseverare nell’impegno di custodia e propagazione dei valori umani e cristiani che rendono l’umanità più solidale e fraterna. Quella di Padre Manna, fondatore della Pontificia Unione Missionaria del Clero, beatificato da Giovanni Paolo II il 4 novembre 2001, fu una vita interamente animata da una totale passione missionaria. Uno dei principali motti di P. Manna, sintesi del suo progetto, era: «tutta la Chiesa per tutto il mondo!» a sottintendere che la missione debba essere affidata non solo ai missionari ma a tutto il Popolo di Dio.

  • Valore facciale: € 1,20
  • Formato: 40 x 30 mm Dentellatura: 13 x 13 ¼
  • Foglio da: 10 esemplari
  • Dimensione: 104 x 174mm
  • Stampa: Offset 4 colori
  • Stamperia: Cartor (Francia)
  • Prezzo della serie : Euro 1,20
  • Tiratura: 40.000 serie

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 1,80 oppure acquistare il foglietto ad € 18.00 basta inviare una richiesta alla email:  [email protected]

Paolo Manna (Avellino, 16 gennaio 1872 – Napoli, 15 settembre 1952) è stato un presbitero italiano, membro del Pontificio Istituto Missioni Estere e fondatore dell’Unione Missionaria del Clero; è stato beatificato da papa Giovanni Paolo II nel 2001.

Padre Paolo Manna, in una foto dell’epoca poi riportata nel francobollo

Biografia

Nacque ad Avellino il 16 gennaio 1872. Compiuti gli studi elementari ad Avellino, a Napoli e a Roma, frequentò l’Università Gregoriana per la Filosofia, entrando poi nel 1891 nel seminario dell’Istituto Missioni Estere a Milano per i corsi teologici. Nel 1894 ricevette l’ordinazione sacerdotale nel Duomo di Milano. Il 27 settembre 1895 partì per la Missione di Toungoo nella Birmania Orientale, lavorandovi fino a che rimpatriò nel 1907 per una grave malattia.

Dal 1909 in poi si dedicò alla diffusione dell’idea missionaria tra il popolo e il clero. Ha lasciato scritto: “Il missionario di fatto non è niente se non impersona Gesù Cristo…Solo il missionario che copia fedelmente Gesù Cristo in se stesso…può riprodurne l’immagine nelle anime degli altri”. Fondò nel 1916 l’Unione Missionaria del Clero, nel 1914 “Propaganda Missionaria” e nel 1919 “Italia Missionaria” per la gioventù. Aprì a Trentola Ducenta il Seminario Meridionale per le Missioni Estere, nel 1924 fu eletto Superiore Generale dell’Istituto Missioni Estere di Milano, che nel 1926, per l’unione col Seminario Missionario di Roma, diventò il Pontificio Istituto Missioni Estere (P.I.M.E.). Nel 1936 collaborò alla fondazione delle Missionarie dell’Immacolata.

Due preoccupazioni sono costanti nel pensiero e nell’opera di padre Manna: è convinto che non basti inviare missionari, è necessario che l’attività missionaria miri a fondare delle vere e proprie Chiese locali; inoltre è convinto di come la separazione dei cristiani tra loro sia il più grave scandalo per la missione della Chiesa e le faccia perdere credibilità umana tra i non cristiani, il rimedio a questo problema è l’ecumenismo.

La sua attività missionaria rispecchia quanto scritto in seguito da papa Giovanni Paolo II nell’enciclica Redemptoris Missio: “La spiritualità missionaria della Chiesa è un cammino verso la santità. Occorre suscitare un nuovo ardore di santità fra i missionari e in tutta la comunità cristiana”. Ci ha lasciato numerose pubblicazioni, come “Operarii autem pauci”, ” I Fratelli separati e noi”, “Le nostre Chiese e la propagazione del Vangelo” e “Virtù Apostoliche”. Precorrendo il Concilio Vaticano II, propose nuovi metodi missionari. Il suo motto era: “Tutta la Chiesa per tutto il mondo!”. Morì a Napoli il 15 settembre 1952, le sue spoglie si trovano nel seminario di Trentola Ducenta.

Il culto

Il 18 febbraio 1989 papa Giovanni Paolo II ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a promulgare il decreto sulle virtù eroiche di padre Paolo Manna, riconoscendogli il titolo di venerabile. È stato beatificato il 4 novembre 2001 in Piazza San Pietro a Roma (articolo parzialmente estrapolato dal sito Wikipedia).

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 1,80 oppure acquistare il foglietto ad € 18.00 basta inviare una richiesta alla email:  [email protected]

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.