POSTE ITALIANE 33^ emissione del 08 Settembre 2020 di un francobollo dedicato al Tetradramma di Gela

POSTE ITALIANE 33^ emissione del 08 Settembre 2020 di un francobollo dedicato al Tetradramma di Gela

Il Ministero dello Sviluppo con le Poste Italiane emette l’8 settembre 2020 un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “ il Patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato al Tetradramma di Gela, relativo al valore della tariffa B, corrispondente ad € 1.10.

  • data: 08 settembre 2020
  • dentellatura: 11
  • stampa: rotocalcografia
  • tipo di carta; carta bianca patinata neutra -autoadesiva non fluorescente
  • stampato: I.P.Z.S. Roma
  • tiratura: 400.000
  • dimensioni: 40 x 30 mm
  • contenuto foglio: 45 esemplari
  • valore: B= €1.10
  • bozzettista: cura del Centro Filatelico della Direzione Operativa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.
  • num. catalogo: Michel 4058 YT _______ UN _4058

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 1.50. Inviandomi una richiesta alla email: [email protected]

Il Tetradramma di Gela, è un’antica moneta d’argento coniata a Gela nel V sec. a.C., periodo in cui la città grazie ai tiranni Ippocrate e Gelone raggiunse una collocazione di primo piano nel Mediterraneo, una delle monete più conosciute con la protome del toro “androprosopo”, cioé a testa umana con attributi taurini, personificazione del fiume Gela ed emblema della monetazione geloa. Su tale motivo gli antichi maestri incisori di Gela esercitarono tra il VI e il V secolo a.C. la loro capacità di creare capolavori tra i più ammirati della numismatica siceliota. La moneta in foto,  si trova nel Museo Archeologico di Gela, fa parte di una delle più importanti e ammirate collezioni del mondo, tant’è che, ad esempio, la Repubblica africana del Niger nel 1975 ha emesso un francobollo con l’immagine della moneta.

    Le antiche monete del conio gelese da più di un secolo rivestono, per la loro valenza storica e culturale, una notevole attenzione da parte di eminenti studiosi, archeologi e ricercatori di diverse nazionalità. Gli esemplari di Gela si trovano, inoltre, sparsi in tutto il mondo, in collezioni private e pubbliche; in particolare, non esiste un museo che non possieda una o più copie della monetazione geloa (si citano ad esempio i musei di New York, Oxford, Parigi, Vienna, Zurigo, Atene, Berlino, Berna, Cambridge, Cyrene, Londra, Madrid, Tubinga, Stoccarda, Copenaghen, Hamburgo, Boston, Hanover, Monaco, Praga, Budapest, Vaticano, Basilea, Bruxelles, Klangefurt, Varsavia, ecc., oltre a quelli italiani più importanti di Firenze, Milano, Napoli, Siracusa, Agrigento, Torino, Bologna, ecc.). Inoltre, informazioni sulla monetazione, e non solo, di Gela si possono riscontrare in Internet su siti Web di cui alcuni realizzati da università americane con i progetti Perseus e Medea.

POSTE ITALIANE 33rd issue on 08 September 2020 of a postage stamp dedicated to the Tetradramma of Gela

The Ministry of Development with the Italian Post Office issues on 8 September 2020 an ordinary stamp belonging to the thematic series “the Italian artistic and cultural heritage” dedicated to the Tetradramma of Gela, relating to the value of the B tariff, corresponding to € 1.10.

date: 08 September 2020
indentation: 11
printing: rotogravure
Type of paper; neutral white coated paper – self-adhesive non-fluorescent
printed: I.P.Z.S. Rome
circulation: 400,000
dimensions: 40 x 30 mm
sheet content: 45 copies
value: B = € 1.10
sketch designer: edited by the Philatelic Center of the Operations Management of the Polygraphic Institute and State Mint S.p.A.
num. catalog: Michel______ YT __________UNIF _

The Tetradramma di Gela is an ancient silver coin minted in Gela in the fifth century. BC, a period in which the city thanks to the tyrants Hippocrates and Gelone reached a prominent position in the Mediterranean, one of the best known coins with the protome of the “androprosopus” bull, that is, a human head with taurine attributes, personification of the Gela river and emblem of the geloa coinage. On this reason the ancient engravers of Gela practiced between the sixth and fifth centuries BC. their ability to create some of the most admired masterpieces of Sicilian numismatics. The coin in the photo, located in the Archaeological Museum of Gela, is part of one of the most important and admired collections in the world, so much so that, for example, the African Republic of Niger in 1975 issued a stamp with the image of the currency.

    Due to their historical and cultural value, the ancient coins of the Gelese coinage for more than a century have received considerable attention from eminent scholars, archaeologists and researchers of different nationalities. The specimens from Gela are also found scattered all over the world, in private and public collections; in particular, there is no museum that does not have one or more copies of the geloa coinage (for example, the museums of New York, Oxford, Paris, Vienna, Zurich, Athens, Berlin, Bern, Cambridge, Cyrene, London, Madrid, Tübingen, Stuttgart, Copenhagen, Hamburgo, Boston, Hanover, Munich, Prague, Budapest, Vatican, Basel, Brussels, Klangefurt, Warsaw, etc., in addition to the most important Italian ones in Florence, Milan, Naples, Syracuse, Agrigento, Turin, Bologna, etc.). In addition, information on the coinage, and more, of Gela can be found on the Internet on websites, some of which have been created by American universities with the Perseus and Medea projects.

If you are interested in purchasing this stamp, you can buy it for € 1.50. By sending me a request to the email: [email protected]

Ti potrebbe interessare anche...