M.I.S.E. 24^ EMISSIONE 2022, del 21 giugno, di un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica ” le eccellenze del sistema produttivo ed economico” dedicato a Galup S.r.l., nel centenario della fondazione.

M.I.S.E. 24^ EMISSIONE 2022, del 21 giugno, di un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica ” le eccellenze del sistema produttivo ed economico” dedicato a Galup S.r.l., nel centenario della fondazione, dal valore indicato “B”, corrispondente ad € 1.10.

  • data: 21 giugno 2022
  • dentellatura: 11
  • dimensioni francobollo: 30 x 40 mm
  • stampa: rotocalcografia
  • tipo di cartain rotocalcografia, su carta patinata gommata, fluorescente non filigranata
  • colori: cinque
  • stampato: I.P.Z.S. Roma
  • tiratura: 300.000
  • valoreB = € 1,10
  • bozzettista:  Bozzetto a cura dell’Archivio Storico della Galup srl ed ottimizzato dal Centro Filatelico della Direzione Operativa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato SpA.
  • num. catalogo francobolloMichel ______ YT _______ UNIF ________
  • Il francobollo: La vignetta riproduce un’illustrazione che si ispira a un manifesto dei primi del Novecento che pubblicizzava il panettone basso con la glassa alla Nocciola Italiana “Tonda Gentile Trilobata” creato nel 1922 dall’azienda dolciaria Galup di Pinerolo e oggi celebre in tutto il mondo. Completano il francobollo la legenda “Cento anni di bontà”, la scritta “Italia” e l’indicazione tariffaria “B”.

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 1,60, basta inviare una richiesta alla email:  [email protected]

La Galup è un’azienda alimentare italiana, specializzata nella produzioni di dolci, fondata a Pinerolo nel 1922 da Pietro Monsù Ferrua, pasticciere piemontese. Il prodotto più noto dell’azienda è il panettone basso con la glassa di nocciole del Piemonte, creato dall’azienda nel 1922.

Logo della nota Piemontese

Storia

Nel 1922 Pietro Ferrua, soprannominato Monsù Ferrua (Signor Ferrua in piemontese), fornaio pinerolese, lascia il forno in via Torino per trasferirsi con la moglie Regina in un piccolo edificio in mattoni rossi all’angolo tra Via del Duomo e Via del Pino, dove apre la Pasticceria Galup. Grazie ad una ricetta di sua invenzione, ossia il panettone basso con la glassa di nocciole, la fama del negozio cresce velocemente, prima in provincia, poi nella regione, fino a guadagnarsi nel 1937 il brevetto di “fornitore della Real Casa”.

Il famoso panettone artigianale a base di mandorle piemontesi

Durante gli anni quaranta e gli anni cinquanta, consigliato dalla moglie, il commendatore Pietro Ferrua lascia il forno per aprire uno stabilimento moderno; la nuova sede, un moderno fabbricato di 10.000 m² in via Fenestrelle, viene inaugurato nel 1948. Fra gli anni cinquanta e gli anni sessanta la Galup si espande sul territorio nazionale ed internazionale, raggiungendo principalmente Francia, Regno Unito, Sudafrica e Stati Uniti.

Tra gli anni settanta e gli anni ottanta l’azienda vede l’apice delle vendite, con una produzione artigianale di 30.000 panettoni ed una media di 60-70 dipendenti, a cui si aggiungono fra i 160 e 180 dipendenti stagionali, ed un fatturato che oscilla fra i 15 e 20 miliardi di lire.

Negli anni novanta incomincia il declino, con il primo conto economico in passivo, nel 1994, di circa 200 milioni di lire. A causa delle crisi economiche e della maggior concorrenza, l’azienda ha continuato da allora a ridurre la produzione ed il personale, fino a cessare l’attività il 1º ottobre 2012.

Successivamente, dopo l’intervento di un curatore fallimentare, una cordata di giovani imprenditori piemontesi – impegnati nel settore dell’automotive e della comunicazione – ha acquisito la storica fabbrica di panettoni di Monsù Ferrua ed il 2013 si apre, così, con l’ufficializzazione dell’acquisizione dell’azienda da parte della nuova proprietà.

alcuni prodotti in produzione

Il nome

La denominazione deriva dal termine piemontese galup, che significa “prelibato” oltre che “goloso”; (notizie parzialmente estrapolate dal sito Wikipedia).

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo lo puoi acquistare al prezzo di € 1,60, basta inviare una richiesta alla email:  [email protected]

Ti potrebbe interessare anche...