51^ emissione del 13 giugno 2024, di un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “ IL SENSO CIVICO” dedicato all’ANTONIANO di BOLOGNA”

51^ emissione del 13 giugno 2024, di un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “ IL SENSO CIVICO” dedicato all’ANTONIANO di BOLOGNA”, dal valore indicato in B, corrispondente ad €1.25

  • data emissione: 13 giugno 2024
  • dentellatura: 11  effettuata con fustellatura. 
  • dimensioni francobollo: 40 x 30 mm
  • tipo di carta: bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.
  • Grammatura:90 g/mq.
  • Supporto: carta bianca, Kraft monosiliconata da 80 g/mq.
  • Adesivo: tipo acrilico ad acqua, distribuito in quantità di 20 g/mq (secco).
  • stampato: I.P.Z.S. Roma
  • tiratura: 250.020
  • valoretariffa B = €1,25
  • colori: sei
  • bozzettista: Matias HERMO
  • num. catalogo francobolloMichel ______ YT _______ UNIF ________
  • Il francobollo: raffigura un francescano che distribuisce pane ai bisognosi raccolti intorno a lui; la composizione è delimitata, in alto, dal logo del 70° anniversario dell’istituzione dell’Antoniano di Bologna che dal 1954 promuove volontariato, solidarietà, arte e cultura. Completano il francobollo la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”. 

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo, lo puoi acquistare, al prezzo di €1,80 S.V.P., inviando una richiesta alla email: protofilia1@gmail.com

Questi sono alcuni prodotti correlati all’emissione del francobollo e precisamente: Folder, Cartolina Filatelica, Tessera filatelica e Bollettino Illustrativo. Se siete interessati ad uno o più di questi prodotti, contattatemi alla email: protofilia1@gmail.com e vi sarà confermato la disponibilità del prodotto

L’Antoniano di Bologna è un’istituzione della Provincia Minoritica di Cristo Re dei Frati Minori dell’Emilia Romagna, che si occupa di solidarietà, intrattenimento e comunicazione sociale.

Logo dell’Antoniano

Storia

L’Antoniano fu fondato nel 1953 dai frati minori del convento di Sant’Antonio a Bologna padre Gabriele Adani (1927-1993), padre Ernesto Caroli (1917-2009), padre Benedetto Dalmastri (1926-2009) e padre Berardo Rossi (1922-2013), soprannominati “i quattro moschettieri”.

Le iniziative originarie dell’istituto erano la mensa per i poveri, l’Accademia d’Arte Drammatica e il cinema-teatro. Dagli anni sessanta sono state affiancate da attività relative alla produzione televisiva e discografica. Tra queste la più conosciuta è lo Zecchino d’Oro.

Teatro dell’Antoniano a Bologna

Solidarietà

Il 20 settembre 2006 l’Antoniano è stato riconosciuto come ONLUS per le sue attività di beneficenza e di assistenza sociale e sanitaria. L’operato di Antoniano ONLUS consiste principalmente nelle seguenti iniziative:

  • La mensa e il centro d’ascolto – rivolti a persone con disagio sociale o economico
  • Centri di accoglienza per i senza fissa dimora
  • Il Cuore dello Zecchino – attività per il sostegno a iniziative di solidarietà internazionali
  • Antoniano Insieme – centro riabilitativo per bambini disabili
  • Teatro in corsia – spettacoli teatrali per i piccoli pazienti dei reparti pediatrici degli ospedali

Formazione

L’Antoniano attua diverse opere relative alla formazione, la più nota delle quali è il Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano, un coro composto da bambini dai tre agli undici anni. Nato originariamente, nel 1963 per accompagnare i piccoli cantanti dello Zecchino d’Oro, conduce oggi anche un’intensa attività concertistica ed è fra gli ambasciatori dell’Unicef.

Mariele Ventre fondatrice del Coro dell’Antoniano

Un altro coro dell’Antoniano, le Verdi Note, è costituito dagli ex componenti del Piccolo Coro che abbiano superato l’età limite e che desiderino continuare la loro esperienza canora.

Dal 1959 l’Antoniano gestisce una scuola di danza classica, oggi molto affermata.

L’Accademia Antoniana, nata come scuola di teatro, offre corsi di recitazione ma anche di linguaggio cinematografico e radiofonico e di altre discipline legate al mondo dello spettacolo.

Attività culturali

Le attività culturali dell’Antoniano nascono come strumento di sostegno alle opere di carità dei frati minori.

Il cinema dell’Antoniano cura ogni anno la rassegna Schermi e Lavagne, durante la quale vengono proiettati film per bambini ragazzi.

L’accademia teatrale dell’Antoniano è ancora oggi attiva, e le si affianca l’iniziativa “Teatro Ragazzi“, durante la quale vengono rappresentati adattamenti teatrali di fiabe per bambini. Gli spettacoli teatrali per bambini e ragazzi dell’Antoniano vengono trasmessi nei reparti pediatrici di molti ospedali, nell’ambito dell’iniziativa “Teatro in corsia“.

Nel 1957 è nato il “Centro cattolico per la diffusione della Parola di Dio“, poi chiamato Società del Vangelo, che ha lo scopo di diffondere la Bibbia nei luoghi pubblici, per esempio tramite una copia del Vangelo nelle stanze d’albergo.

Dal 1954 al 1972 l’Antoniano ha curato le Biennali d’Arte Sacra Contemporanea, che furono di grande impulso alla produzione artistica a soggetto religioso.

Centro di produzione

Il centro di produzione Antoniano Production cura diverse trasmissioni televisive e produzioni discografiche.

Il prodotto televisivo di maggior rilievo è lo Zecchino d’Oro, che viene prodotto dall’Antoniano sin dalla sua terza edizione. Negli anni ottanta iniziò ad andare in onda settimanalmente anche “Il Sabato dello Zecchino d’oro”, su testi di Marco Di Tillo e Guerrino Gentilini. In una delle prime edizioni divenne molto famoso tra i ragazzi il personaggio di “Cartella”, interpretato da un giovanissimo Piero Chiambretti. Nel corso degli anni si sono affiancate diverse trasmissioni “satellite”, a cominciare dagli speciali trasmessi dalla Rai in occasione della festa della mamma, della Pasqua e del Natale, ma anche trasmissioni indipendenti, fra cui Terraluna (2002-2006, Sat 2000), Parolà (2005-2006, Sat 2000), La Banda dello Zecchino (1990-2001 Rai 1). Nel 2010 è andato in onda lo Zecchino show, sul canale satellitare DeA Kids.

Piccoli cantanti partecipanti alla Zecchino d’Oro

Altre trasmissioni non sono invece legate allo Zecchino d’Oro, come Music Gate (Rai Gulp) e 6 in cammino (Boing).

Alla produzione televisiva si affianca una produzione di home entertainment, che comprende I cartoni dello Zecchino d’Oro, documentari didattici e altri prodotti home video.

Dal punto di vista discografico l’Antoniano si colloca tra i principali produttori al mondo di musica per bambini. Possiede infatti un repertorio di oltre 1000 brani, che comprendono tutte le canzoni dello Zecchino d’Oro (di cui l’Antoniano si riserva i diritti di riproduzione) e l’intero repertorio del Piccolo Coro, con numerose raccolte di questi pezzi, oltre ad incisioni di musica sacra, canzoni tradizionali, cd didattici e musicoterapia.

L’Antoniano production gestisce una stazione radio, Radio Tau e una web radio dedicata allo Zecchino d’Oro, Radio Zecchino Web.

(articolo parzialmente estrapolato dal sito Wikipedia e le foto da Google)

Testo bollettino

L’Antoniano di Bologna da 70 anni porta avanti i valori francescani sulle cui basi è stato fondato: musica, arte, cultura ma soprattutto solidarietà e cura.

Nasce a Bologna nel 1954 dal desiderio di un giovane frate francescano, Ernesto Caroli, che dopo esser stato imprigionato in un lager durante la Seconda Guerra Mondiale e aver vissuto la brutalità della guerra e della fame più crudele, promise di dedicare il suo futuro a servire i poveri come in un ristorante e a mettere a frutto il talento dei giovani.

La distribuzione del pasto trova inizialmente casa nella mensa dell’Antoniano a Bologna, dove è tutt’oggi a servizio delle persone in situazione di fragilità, a questo seguono la nascita nel 1959 dello Zecchino d’Oro e poi nel 1963 del Piccolo Coro dell’Antoniano, entrambi nati dall’amore per la musica e dal desiderio di nutrire anche lo spirito, diffondendo allegria e valori quali la solidarietà, l’accoglienza, la fraternità e la cura per gli altri e per la terra.

Il pasto è il primo momento di cura, l’occasione per aiutare chi vive in difficoltà a risollevarsi, a tornare a vivere, a sperare in un futuro migliore; la musica è ciò che restituisce la gioia del vivere e la possibilità di costruire insieme, a partire dai più piccoli, un futuro migliore del presente.

Perché una vita bella e dignitosa è un diritto di tutti.

In Antoniano musica e solidarietà sono unite da sempre: il canto delle bambine e dei bambini del Piccolo Coro è la cifra distintiva di questo legame, il linguaggio universale che tiene insieme mondi apparentemente così distanti. C’è chi ha bisogno di pane, di un piatto di pasta, di una coperta e chi, come i più piccoli che frequentano il Centro Terapeutico, aperto nella sede dell’Antoniano a Bologna negli anni Ottanta, grazie alla musica riesce a trovare modi inediti per esprimere le sue potenzialità e a vivere momenti preziosi di serenità e bellezza.

Ed è sempre grazie allo Zecchino d’Oro che negli anni si sono potuti sostenere i tanti progetti sociali dell’Antoniano e ampliare la rete di mense francescane che offrono pasti e cura in 20 città italiane attraverso la campagna Operazione Pane. 

L’anniversario dei 70 anni è un importante traguardo, ma non un punto di arrivo. Continueremo a portare avanti le nostre attività con impegno e con esse i valori francescani che da sempre ci contraddistinguono.

Fr. Giampaolo Cavalli
Direttore dell’Antoniano di Bologna

Se sei interessato all’acquisto di questo francobollo, lo puoi acquistare, al prezzo di €1,80 S.V.P., inviando una richiesta alla email: protofilia1@gmail.com

/ 5
Grazie per aver votato!

You may also like...